La perdita dei denti è un problema che colpisce molte persone e che può causare disagio, problemi funzionali e problemi estetici.

Le cause di una prematura mobilità e successiva perdita dei denti possono essere diverse: Patologie parodontali, Parodontite, Piorrea, Traumi, Carie avanzate,cc. Fortunatamente, oggi esistono molteplici soluzioni per prevenire e risolvere questo problema, tra cui gli impianti dentali in titanio.

Grazie a questa tecnica chirurgica avanzata, i pazienti possono ottenere una protesi fissa che ripristina la funzione masticatoria e l’estetica del sorriso.

Come funzionano gli impianti dentali?

Iniziamo con il dire che si tratta di sostituti artificiali delle radici dentali. Sono costituiti da un dispositivo in titanio che viene inserito chirurgicamente nell’osso mascellare o mandibolare. Questo impianto nello specifico funge da supporto per una corona dentale, che viene fissata al di sopra.

In tal modo, gli impianti dentali possono sostituire uno o più denti mancanti e ripristinare senza dubbio la funzione masticatoria e naturalmente l’estetica del sorriso.

La tecnica chrurgica degli impianti dentali in titanio è stata sviluppata sostanzialmente negli anni ’60 dal medico svedese Ingvar Brånemark, il quale ha scoperto che il titanio è un materiale altamente biocompatibile.

Impianti costituiti da titanio possono, riassumendo, integrarsi perfettamente con le strutture del nostro corpo, sono infatti utili al ripristino di distretti corporei compromessi esempi sono protesi all’anca, spalla e denti.

L’ausilio di questi tipi di impianti quindi è completamente indolore grazie alle tecniche chirugiche avanzate di implantologia, utilizzate da medici dentisti specializzati. Prima di iniziare il trattamento, il dentista effettuerà una valutazione approfondita della condizione del paziente, che comprende esami radiologici e una valutazione clinica. In base a queste valutazioni, il medico deciderà dunque il tipo di impianto da utilizzare e la tecnica chirurgica più adatta al singolo caso clinico.

Cause delle patologie Parodontali

 

Una delle cause principali della perdita dentale è rappresentata dalle patologie parodontali, come la piorrea e la parodontite. Queste malattie colpiscono precisamente i tessuti che sostengono i denti, come le gengive e l’osso alveolare, causando la loro progressiva distruzione. La piorrea è dunque una forma avanzata di parodontite, caratterizzata dalla presenza di tasche gengivali profonde, pus e sanguinamento delle gengive.

Lo Studio Dentistico Pigno è specializzato nella prevenzione, diagnosi e cura delle patologie parodontali. Grazie alle tecniche avanzate e ai trattamenti innovativi utilizzati dal team di professionisti dello studio, i pazienti possono beneficiare di un trattamento personalizzato e mirato, finalizzato al ripristino della salute delle gengive e all’eliminazione e prevenzione di queste patologie.

Cosa fare se si riscontrano i sintomi di patologia parodontale?

 

La risposta è affidarsi certamente ad un professionista del settore che saprà come individuare il trattamento più adatto al singolo caso clinico, ricordando che la prevenzione è la migliore arma che abbiamo a disposizione.

La prevenzione senza dubbio è molto importante, in quanto permette di evitare lo sviluppo di patologie parodontali e dunque la prematura perdita dei denti oltre che assicura il  mantenimento di un ottima salute orale. Ecco perché offriamo un servizio di igiene dentale professionale, finalizzato alla rimozione della placca batterica e del tartaro, fornendo anche consigli ai pazienti per una corretta igiene orale domiciliare.

La diagnosi è effettuata attraverso una serie di esami clinici e radiologici, che permettono di valutare lo stato di salute delle gengive e dell’osso alveolare. In base ai risultati di questi esami, il dentista può prescrivere un trattamento personalizzato e una cura che prevede l’utilizzo di tecniche avanzate e trattamenti innovativi. Tra questi ci sono la pulizia dentale professionale, la terapia parodontale non chirurgica, la terapia parodontale chirurgica e la rigenerazione ossea.

La pulizia dentale professionale è un trattamento preventivo, che prevede la rimozione della placca batterica e del tartaro dai denti e dalle gengive. Questo trattamento è fondamentale.

La terapia parodontale non chirurgica prevede l’utilizzo di tecniche avanzate per rimuovere la placca batterica e il tartaro dalle tasche gengivali, senza ricorrere alla chirurgia. Questo trattamento è efficace nelle fasi iniziali.

La terapia parodontale chirurgica prevede l’utilizzo di tecniche chirurgiche per eliminare le tasche gengivali profonde e ripristinare la salute delle gengive. Questo trattamento è efficace nelle fasi avanzate.

La rigenerazione ossea è un trattamento innovativo, che prevede l’utilizzo di materiali biocompatibili per stimolare la rigenerazione dell’osso alveolare danneggiato dalle patologie parodontali. Questo trattamento è efficace nel ripristino della funzione masticatoria e dell’estetica del sorriso.

In conclusione, la perdita dei denti è un problema comune, che può essere causato da diverse patologie, che può essere prevenuto e anche curato.

Per maggiori informazioni, richiedi un consulto presso il nostro studio.

 

9 + 11 =